Influenza dell’alcol sulla salute

Gli alcolici sono delle bevande a base di liquore derivanti dalla fermentazione di alcuni frutti, dai quali nascono prevalentemente alcolici e mirti e dalla fermentazione di grano, orzo e altri cereali. Spesso esiste una forte influenza dell’alcol sulla nostra salute.

Gli alcolici come agenti depressivi

L’alcol è una sostanza che ha un effetto immediato sul nostro organismo, ci rende più rilassati, più euforici e spesso felici.

Proprio per queste sue caratteristiche nessuno pensa che esso sia invece un agente depressivo: infatti come tale, altera lo stato dell’umore, ci fà avere meno giudizio nelle azioni che compiamo e ci fà perdere le inibizioni.

Inoltre influisce sulla nostra coordinazione. Maggiore è la quantità di alcol ingerita e maggiore sarà il suo effetto; tuttavia questo effetto in campo medico è definito come breve termine. Gli effetti svaniscono quando il nostro organismo espelle e metabolizza l’alcol.

Rischi e benefici dell’assunzione di alcol

L’alcol se consumato in moderate quantità (vino 1 bicchiere al giorno) può avere degli effetti benefici per la nostra salute: infatti delle sostanze disciolte in esso fanno si che il nostro sistema arterioso funzioni meglio, abbassando la probabilità di subire degli infarti. Tuttavia, un consumo elevato può portare molti rischi, tra cui infarti stessi, tumori alla bocca, al colon ed ai polmoni. E la lista non finisce qui: ulcere, cancro, malattie al fegato, cirrosi epatica, epatiti ed altre, possono essere innescate da un consumo eccessivo di alcol!

La chiave che porta verso lo star bene come sempre è la moderazione. tuttavia non bisogna fare di tutta un ‘erba un fascio. Esistono tante bevande a base di alcol e queste variano sopratutto per la quantità di alcol presente al loro interno: si va da pochissimi Vol. per sidri, birre fino ai 12-17 per i vini e addirittura fino ai 90 gradi per i superalcolici. Questi in particolare dovrebbero essere bevuto solo raramente, e solo se si è in condizioni di salute ottimali.

Studi recenti su alcol e salute

Nel giugno del 2018, uno studio pubblicato sulla rivista PLOS Medicine ha scoperto che tra gli anziani, un consumo di alcol moderato (nell’intervallo da uno a quattro drink a settimana) era associato a un rischio di morte leggermente inferiore rispetto a consumo “zero”. Nell’agosto del 2018, due studi più ampi hanno esaminato l’impatto dell’alcol sulla salute. Il primo, pubblicato su The Lancet, includeva solo persone che bevevano almeno un po’ di alcol.

Tale studio ha concluso che le raccomandazioni comuni relative al bere “moderato” (un drink al giorno o meno per le donne e due drink al giorno o meno per gli uomini) potrebbero essere troppo. Il secondo studio, pubblicato anch’esso su The Lancet, era ancora più importante.

Sono stati esaminati i dati di centinaia di studi e altre fonti (comprese le vendite di alcol, il consumo di bevande alcoliche fatte in casa e persino stime del consumo turistico) in 195 località ed ha analizzato l’impatto complessivo sulla salute correlato al consumo di alcol, inclusi morte e disabilità a causa di incidenti automobilistici, malattie infettive, cancro e malattie cardiovascolari. Ha concluso che l’opzione migliore per la salute generale era di non bere affatto.

Da notare che la definizione di “bevanda” in questo studio era di 10 grammi di alcol, ovvero il 30% in meno di una bevanda standard negli Stati Uniti, ma il 25% in più di una bevanda standard nel Regno Unito.

L’opinione dell’Onu

A settembre 2018, un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità ha rilevato che circa 3 milioni di persone muoiono ogni anno a causa del consumo eccessivo di alcol. Questo è il 5 percento di tutti i decessi. Gli alcolici sono anche un importante fattore di rischio per morte precoce e disabilità tra le persone di 15 e 49 anni. In aggiunta bisogna ricordare che un consumo eccessivo di alcol provoca nu aumento di peso considerevole e l’aggravarsi di tutte le malattie associate al sovrappeso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.