Dieta Mima diguno o dieta del digiuno per dimagrire definitivamente

Negli ultimi anni sempre maggiore attenzione si concentra su una nuova sorta di alimentazione o dieta che se ne dica la quale potrebbe apportare numerosi benefici in termini di dimagrimento e miglioramento della salute in generale anche se il suo primo obiettivo è quello di migliorare la nostra salute attraverso l’alimentazione. Stiamo parlando dalla Dieta Mima Digiuno, un regime ipocalorico che emula un digiuno vero e proprio.

La Dieta Mima Digiuno è stata sviluppata un paio di anni fa dal ricercatore italo americano Valter Longo, impegnato sullo studio della longevità all’USC Longevity Institute. Si tratta di una dieta estrema, meglio dirlo subito, e il dottore stesso la definisce “programma dietetico di 5 giorni che nutre il tuo corpo mentre promuove cambiamenti rigenerativi e ringiovanenti, compresi gli effetti su una vasta gamma di marcatori che contribuiscono all’invecchiamento come il colesterolo, le infiammazioni e il glucosio a digiuno”.

Solo 5 giorni di dieta (tra l’altro da fare ogni 90 giorni). Perdere peso sacrificandosi solo cinque giorni ogni tre mesi può essere un ottimo stimolo per iniziare finalmente una dieta ipocalorica con i migliori propositi.

Durante il periodo di digiuno apparente “si costringe la maggior parte delle cellule del corpo a passare a uno stato di stand-by e a distruggere componenti non necessarie (proteine, mitocondri, ecc.); altre cellule vengono semplicemente uccise in quanto non utili”.

La dieta Mima Digiuno si basa sull’eliminazione dei cibi che stimolano la produzione di insulina e dell’ormone della crescita, prediligendo un basso apporto calorico.
Stando alle ricerche del professor Valer Longo, la dieta Mima Digiuno pemette di ripulire il corpo e di rigeneralo modificandone il funzionamento profondo. La restrizione calorica avviene in modo calibrato, producendo effetti positivi su tutti i sistemi: immunitario, muscolare, nervoso ecc.

I due principi del regime alimentare:

– il primo dei principi fondamentali della dieta mima digiuno, è che la restrizione calorica deve essere mirata e controllata. Le diete drastiche non solo non portano ai risultati desiderati ma, in più, sconvolgono ed alterano pericolosamente il funzionamento dell’organismo.

– Il secondo principo importante è la riduzione dell’apporto di proteine, e soprattuto delle proteine animali, che attivano l’ormone della crescita responsabile dell’invecchiamento cellulare e di malattie ad esso correlato, come cancrodiabetemalattie cardiovascolari e neurodegenerative. 

Tali effetti negativi prodotti dalle proteine animali non si riscontrano consumando proteine vegetali, contenute nei cereali integrali e nei legumi secchi.

Quali sono gli alimenti ammessi nella dieta?

La dieta Mima Digiuno consiste semplicemente nel portare in tavola una grande abbondanza di verdure cotte e crude, condite con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva a crudo, nel dimenticarsi degli zuccheri (quindi dei carboidrati, ma anche delle patate e delle carote per esempio), nel ridurre le proteine (da evitare anche quelle dei legumi e della soia). È invece consentita la frutta secca, molto nutriente e ricca di grassi buoni. Sono quindi ammessi verdura (come broccoli, pomodori, carote, zucca, funghi), frutta secca (come noci, mandorle, nocciole) e olio d’oliva. Da eliminare completamente i dolci, i prodotti di origine animale (carne, pesce, formaggio), cereali, legumi e la frutta fresca.

La Dieta Mima Digiuno non prevede 5 giorni di digiuno completo ma di fatto, riduce al minimo l’assunzione calorica durante il giorno. Lo schema della dieta è ben preciso e si sviluppa, appunto, in 5 giorni di restrizione calorica e a basso contenuto proteico. Il primo giorno, la Dieta Mima Digiuno prevede l’assunzione di circa 1000 calorie, divise tra 34% di carboidrati, 56% di grassi e 10% di proteine. Nei 4 giorni successivi, le calorie scendono a 750: 47% carboidrati, 44% grassi e 9% proteine.
Semplice no?

E voi l’avete già provata? Lasciate una vostra considerazione. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.